Es ist nicht klar, wie groß die Rolle von Antibiotika https://antibiotika-wiki.de/ in den Wettbewerbsbeziehungen zwischen Mikroorganismen unter natürlichen Bedingungen ist. Zelman vaxman glaubte, dass diese Rolle minimal ist, Antibiotika werden nicht anders als in reinen Kulturen auf reichen Umgebungen gebildet. Anschließend wurde jedoch festgestellt, dass bei vielen Produzenten die Aktivität der antibiotikasynthese in Gegenwart anderer Arten oder spezifischer Produkte Ihres Stoffwechsels zunimmt.

Microsoft word - europa vetture struttura_042012 _ripristinato_.doc

Nell’Europa27+EFTA1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una
flessione del 6,5 % rispetto allo stesso mese del 2011, pari a 73.800 mila unità in meno.
APRILE 2012
APRILE 2011
UE27+EFTA
1.058.348
1.132.172
GEN/APRILE 2012
GEN/APRILE 2011
UE27+EFTA
4.487.798
4.829.116
Rispetto al mese di aprile 2007, in cui furono vendute circa 1,3 milioni di vetture, il mercato UE27+EFTA ha consuntivato ben 241 mila vetture in meno. L’andamento del mercato nei paesi UE11 anche se positivo non può compensare il calo dei mercati tradizionali. L’incremento del mercato in questa area è passato dal +18,8% di gennaio, al +6,9% di febbraio e alle crescite più contenute di marzo +3% e aprile + 4,3%. Nell’Europa occidentale sono state immatricolate 993 mila vetture, il 7,2% in meno rispetto allo stesso periodo 2011,
mentre i nuovi Paesi membri (incluso Cipro) hanno registrato un incremento del 4,3% rispetto ad un anno fa, con 65.400
nuove registrazioni.
                                                             1 Escluso Cipro e Malta. EFTA comprende Islanda, Norvegia, Svizzera.  AREA – Studi e statistiche  In Germania il mercato è cresciuto del 2,9% con oltre 274 mila autovetture vendute; i costi addizionali sui prezzi dei
carburanti fanno lievitare i prezzi alla pompa e incidono sulla capacità di spesa dei consumatori tedeschi, condizionando
l’andamento delle vendite. Il mercato diesel pesa per il 48,1% del mercato (vs 46,7% di aprile 2011). Nel Regno Unito
sono state immatricolate oltre 142 mila vetture, il 3,3% in più. Le vendite ai privati sono cresciute del 14,8% nel mese,
passando dal 39,1% di quota di un anno fa al 43,4% di aprile 2012; è la crescita delle vendite ai privati che consente la
ripresa dell’intero mercato, visto il calo degli altri segmenti: Business -11,2%; Flotte -3,4%. La quota del “diesel” con un
incremento del 2,7% su aprile 2011, si attesta al 52,4% del mercato; in crescita del 4,3% le vetture a benzina. Le vetture
ad alimentazione alternativa pesano per l’1,3% del mercato con 1.839 vendite, in calo del 7,4%. La Francia accusa una
flessione dell’1,9%, meno pesante dello scorso mese, che fu del 23%. Le marche francesi registrano invece un leggero
recupero rispetto ad aprile 2011, dello 0,6%, con una quota del 55,2%. Continua il trend negativo del mercato in Italia,
che
subisce un calo del 18% rispetto ad aprile 2011. Era dai primi anni ’80 che non si registrava per il mese di aprile un
volume così basso. La quota diesel scende dal 56,1% di marzo al 51,8% di aprile 2012, con una flessione del 23% sui volumi
di aprile 2011. Le vetture ad alimentazione alternativa conquistano la quota del 15,3% dal 9,8% di marzo, come
conseguenza del rincaro vertiginoso dei prezzi alla pompa di benzina e gasolio auto. Dopo la flessione a marzo del 4,5%,
peggiora ad aprile il mercato in Spagna, che registra un calo del 22% con 56.250 vetture vendute; il diesel rappresenta il
68,9% del mercato e le vetture ibride ed elettriche l’1,3%.
Tra i mercati dei nuovi Paesi membri, registrano segni positivi Polonia (+6,7%), Repubblica Ceca (+13,5%), Estonia (+15%), Ungheria (+16%), Slovacchia (+2,1%). In flessione gli altri mercati dell’area. Gennaio/Aprile 2012
Nell’UE27+EFTA sono state immatricolate 4,49 milioni di vetture, il 7,1% in meno rispetto allo stesso periodo 2011.
Nell’Europa Occidentale (incluso EFTA) sono state immatricolate 4,23 milioni di nuove vetture, con un calo del 7,9%
rispetto al 1° quadrimestre 2011, mentre i nuovi Paesi membri (incluso Cipro) hanno registrato un incremento del 7,7%
con oltre 262 mila nuove registrazioni.
Positivi i mercati di Germania (+1,8%) e UK (+1,4%), mentre Francia con -17,5%, Italia con -20% e Spagna con -7%
contribuiscono pesantemente alla flessione del mercato europeo. La Germania ha totalizzato oltre 1,05 milioni di
immatricolazioni, di queste il 48% è con motorizzazione diesel. Nel Regno Unito sono state vendute nel 1° quadrimestre
2012 circa 706 mila vetture (+1,4%), le vetture diesel crescono del 4,3% conquistando il 50,8% del mercato, le vetture ad
alimentazione alternativa riducono l’incremento dal 5,6% del primo trimestre 2012 al 3% di fine aprile, con una quota dell’1,4%, le vetture a benzina decrescono dell’1,6%. Cresce la quota delle vetture vendute a privati, che passa dal 43,7% di un anno fa al 46,3% del primo quadrimestre 2012. Le previsione del mercato a fine 2012 dell’Associazione inglese SMMT, che rappresenta il settore, è stata rivista ad aprile in rialzo a 1,95 milioni di unità, trend che dovrebbe mantenersi
anche per il 2013 con un mercato di 1,999 milioni di autovetture. Nei primi quattro mesi dell’anno il mercato in Francia
registra una flessione del 17,5%, ma comparando i giorni lavorativi il calo del mercato è del 18,4% rispetto ad un anno fa.
In Italia il mercato subisce la flessione del 20%, si contraggono le vendite a privati che passano al 63,5% dal 66,6% di un
anno fa. Crescono le vendite di vetture ad alimentazione alternativa, in particolare le vetture alimentate a GPL, in
aumento del 93% e a metano del 56%. La Spagna registra da inizio anno 260 mila immatricolazioni e un calo del 7%, che
riporta il mercato ai bassi livelli del 1993. Secondo l’alimentazione il mercato diesel rappresenta il 67,7% del mercato;
l’1,3% ha alimentazione ibrida/elettrica.
Le previsioni per il 2012 stimano un mercato delle autovetture al di sotto dei volumi 2011, il ritorno ai volumi del
2007, anno record di vendite, non è previsto prima del 2015-2016.

Il mercato delle autovetture ad alimentazione diesel, dopo il calo del 2009 – dovuto agli incentivi all’acquisto di veicoli a basso impatto
ambientale – è tornato a crescere nel 2010,
rappresentando il 51,8% del mercato totale, con
oltre 6,7 milioni di vetture vendute. Nel 2011 il
mercato delle autovetture diesel ha raggiunto
la quota del 55,7%
(dati provvisori),
conseguentemente al rincaro dei prezzi dei
carburanti in tutta Europa.
Mercato diesel nei principali paesi – Gen/Aprile 2012 Prezzi carburanti rilevati al 2.04.2012 (Ministero Sviluppo Economico) Quota sul
Prezzi alla pompa
Mercato diesel
totale mercato
(€/1000 litri)
Incidenza tasse locali
Benzina S Gasolio Auto
Benzina S
Gasolio Auto
GERMANIA
fonte: Ministero
Sviluppo Economico
Confronti internazionali
Continua il trend positivo del mercato nordamericano che risulta in crescita del 9,8% nel 1° quadrimestre 2012. Anche il Messico ha totalizzato un incremento del 10%. Brasile e Argentina sono in leggero calo, rispettivamente del 3,3% e del 3,5%. Nell’area asiatica, il Giappone recupera il 57% rispetto a gennaio/aprile 2011, che fu segnato dalla catastrofe ambientale dell’11 marzo. La Cina invece risulta in calo dell’1,8% nel primo trimestre 2012 e così la Corea del Sud (-7,6%). India e Russia mantengono il trend positivo dell’anno appena passato, in Europa invece la Turchia accusa un pesante -22,5%. CAR SALES
NORD AMERICA (LV)
CANADA (LV)
MESSICO (LV)
ARGENTINA
GIAPPONE
SUD COREA

Source: http://www.ansa.eu/documents/1337357563669_A.pdf

Prosp. lotesoft ingles.indd

drops of LOTESOFT® in the conjunctival sac of the affected eye(s) four times dosage, go to the nearest hospital or toxicology centers. a day. During the initial treatment in the first week, if necessary, dosage may The product is manufactured under sterile conditions. Patients should avoid LOTESOFT ® be increased up to 1 drop per hour. Treatment should not be interrupted contact of the

Microsoft word - 13h057-prg-wpi-ppi.doc

Patient Information PROGRAF [PRO-graf] (tacrolimus) capsules USP Read this Patient Information before you start taking PROGRAF and each time you get a refill. There may be new information. This information does not take the place of talking with your doctor about your medical condition or your treatment. What is the most important information I should know about PROGRAF? Prograf c

Copyright 2014 Pdf Medic Finder