Où achat cialis sans ordonnance et acheter viagra en France.

Microsoft word - 50 fragen und antworten_def. version_ital_20.04.09.doc


50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa
Gruppi di
N° Domanda
Risposta
argomenti
Sintomi

È improbabile che veder meno bene sia dovuto all’ipertensione. Alla sua età in molte vedo meno bene e l’ottico mi ha prescritto persone si manifesta la normale presbiopia, che rende più difficile vedere da vicino.
degli occhiali. È una conseguenza
Perciò quasi tutte le persone di più di 50 anni hanno bisogno di occhiali per leggere. È però opportuno che si faccia controllare gli occhi dall’oculista. A partire dai 40 anni si dovrebbe misurare regolarmente la pressione intraoculare per accertarne precoce-mente un eventuale aumento. Dica anche all’oculista che è iperteso e quali medica-menti prende: per lui queste informazioni sono importanti. Quando faccio uno sforzo la faccia mi si
Nella maggior parte dei casi l’ipertensione cronica non provoca alcun sintomo. Benché arrossa molto e talvolta ho sangue dal
normalmente non ci si accorga di avere la pressione troppo alta, essa è pericolosa. naso. È un segno di ipertensione?
Solo raramente arrossamento del viso o disturbi quali emorragia dal naso, disturbi della vista, vertigini o mal di testa sono indizi o conseguenze dell’ipertensione. Se soffre di disturbi per lei inspiegabili dovrebbe consultare il medico, che le controlle-rà anche la pressione. Indipendentemente da una visita medica, si faccia misurare la pressione una volta all’anno da una persona competente. Che cos’è una crisi ipertensiva?
Una crisi ipertensiva significa che la pressione arteriosa sale moltissimo, superando a seconda della definizione i 180/110 mmHg o i 220/120 mmHg. In una situazione del genere c’è un acuto pericolo che degli organi vengano danneggiati a causa della pressione molto alta. Le conseguenze possono essere per esempio un ictus cerebra-le, un infarto cardiaco o un edema polmonare. Eventualmente la pressione molto alta si manifesta con disturbi quali emorragia dal naso, mal di testa, agitazione, difficoltà di respirazione o dolori al petto. Spesso però una crisi ipertensiva può anche passare inosservata. In caso di crisi ipertensiva si dovrebbe andare subito dal medico. Per qualche paziente si può aspettare un po’ di tempo per vedere se la pressione cala da sola, ma nella maggior parte dei casi è necessario abbassarla rapidamente con dei medicamenti. Che cosa significa „ipertensione polmo-
No. Nell’ipertensione arteriosa, cioè la frequente „pressione alta“, c’è un aumento della nare“? Lo stesso che „ipertensione arte-
pressione del sangue nella grande circolazione. Nell’ipertensione polmonare, molto più rara, la pressione del sangue aumenta nelle arterie polmonari. Spesso l’ipertensione polmonare è conseguenza di una malattia del cuore o dei polmoni. Fattori di
È una reazione naturale del corpo. La tensione attiva il cosiddetto sistema nervoso rischio
stressati?
simpatico, che provvede a mettere l’organismo in stato di allerta: il cuore batte più rapidamente, i vasi sanguigni si restringono (“vasocostrizione”), per cui la pressione sale. Questa reazione è problematica solo se diventa una condizione permanente. Ho 45 anni, sono di peso normale, faccio L’ipertensione non dipende soltanto dallo stile di vita, ma talvolta anche da una predi- sport (tennis e fitness), la mia alimentazio- sposizione ereditaria. Se una persona ha tendenza all’ipertensione a causa di una ne è sana e non fumo. La mia professione predisposizione può avere la pressione alta nonostante uno stile di vita sano. Persista nel suo stile di vita sano: può contribuire in misura determinante a mantenerle sani il tutto bene: ciononostante ho la pressione
cuore ed i vasi sanguigni malgrado l’ipertensione. alta. Faccio qualcosa di sbagliato?
Ho 53 anni e sono iperteso. Benché pren- Le cause possono essere molto diverse. Per esempio, può darsi che nel week-end e durante le vacanze lei sia più disteso e riposato e meno stressato, oppure può anche la settimana la mia pressione è continua- dipendere dal cambiamento d’alimentazione in vacanza. Esamini le varie situazioni mente troppo alta, soprattutto la sera. Nel della sua vita e le differenze: durante il week-end ed in vacanza mangia più sano e/o week-end o quando sono in vacanza la
con meno sale? Dorme di più? Cerchi di trasferire alcuni di questi fattori positivi nell’attività lavorativa di tutti i giorni e di concedersi anche durante i giorni feriali delle brevi pause di distensione. Discuta queste osservazioni col suo medico. Eventualmen-te le occorre anche un altro medicamento, oppure quello che prende adesso va as-sunto ad una dose più alta. Sì, presumibilmente anche lei ha un maggior rischio di ipertensione, perché la predi- ipertesi ed anche uno dei miei due fratelli sposizione ereditaria svolge un ruolo importante. Si faccia misurare la pressione al- meno una volta all’anno per accertare precocemente valori troppo alti. Con uno stile di anni. Perciò pure il mio rischio di iper-
vita sano (non fumare, alimentazione equilibrata, sufficiente attività fisica e gestione tensione è elevato?
ottimale dello stress) può contribuire molto da sé a tenere basso il suo rischio di iper-tensione malgrado ad una possibile predisposizione ereditaria. Ho 78 anni e praticamente tutti i miei co- Il rischio di ipertensione aumenta con l’età e generalmente le persone anziane hanno valori pressori superiori un po’ più alti di quelle più giovani. Però l’ipertensione non è troppo alta. Dunque, l’ipertensione è sem- normale neppure in età senile. Infatti, nelle persone anziane ipertese aumenta anche il plicemente un normale fenomeno
rischio di complicazioni. Perciò oggi gli esperti sono d’accordo che anche nelle perso- dell’invecchiamento?
ne di più di 70 anni la pressione deve essere abbassata a valori normali, specialmente in quelle che soffrono pure di malattie del cuore o di diabete. Ci sono buone probabilità che la sua pressione si abbassi un po’. È però dubbio che i giorno. Ora si è constatato che sono iper- suoi valori pressori si normalizzino completamente. Infatti, sulla pressione arteriosa, teso. La mia pressione tornerà normale se oltre al fumo, influiscono anche molti altri fattori come l’età, la predisposizione eredita- smetto di fumare?
ria, l’alimentazione, l’attività fisica ecc. Ma in ogni caso smettendo di fumare fa molto bene al suo organismo: il rischio di infarto cardiaco, di ictus cerebrale, di occlusione di un vaso sanguigno, di una malattia dei polmoni e soprattutto anche di molti tipi di can-cro diminuirà nettamente. Conse-
Oltre all’ipertensione, il medico mi ha dia- L’espressione „sindrome metabolica“ significa che in un paziente concorrono diversi guenze
gnosticato una sindrome metabolica. Di
fattori di rischio per malattie cardiovascolari: sovrappeso per eccessiva circonferenza addominale, tassi sanguigni sfavorevoli dei lipidi, ipertensione e tendenza a tassi san-guigni troppo alti dello zucchero (“iperglicemia”). Le persone con una sindrome meta-bolica hanno un forte aumento del rischio di diabete e di malattie dei vasi sanguigni. Perciò è importante agire sui singoli fattori di rischio della sindrome metabolica con adeguamenti dello stile di vita ed eventualmente trattarli con dei medicamenti. Ho letto che l’ipertensione può pregiudica- Sì, è vero. Un’ipertensione persistente pregiudica l’irrorazione sanguigna del cervello, re anche la memoria. È vero?
ciò che può provocare diversi disturbi della funzionalità cerebrale. Degli studi dimo-strano che le persone con ipertensione non trattata hanno un maggior rischio di di-sturbi della memoria e malattie del tipo della demenza. I medicamenti antiipertensivi sono efficaci per abbassare i valori pressori troppo alti l’ipertensione. Da allora prendo dei medi- ma non possono influire sulla causa dell’ipertensione. La guarigione dell’ipertensione camenti e la pressione è tornata normale. è rarissima, a meno che se ne possa eliminare una causa organica. Perciò se smet- Sono guarito? Vorrei saperlo perché
tesse di prendere i medicamenti molto probabilmente i suoi valori pressori risalirebbe- smetterei volentieri di prendere i medica- ro. Discuta la questione col medico: eventualmente può esserci la possibilità di ridurre sotto controllo i medicamenti osservando che cosa succede. Questa possibilità dipen-de tra l’altro da quali fattori di rischio presenta e se è in grado di eliminarli. È quasi certo. L’ipertensione è il fattore di rischio più importante per l’ictus cerebrale non è mai stata tenuta bene sotto control- ed i pazienti con un’ipertensione non sotto controllo subiscono un ictus cerebrale mol- lo. È morta a 69 anni di un ictus cerebra-
to più frequentemente delle persone con la pressione normale. Dato che spesso le. C’è una relazione di causa-effetto?
l’ipertensione dipende anche da una predisposizione ereditaria, per questo motivo eventualmente pure il suo rischio è maggiore. Perciò si faccia misurare la pressione ad intervalli regolari per accertare precocemente dei valori troppo elevati. Mangiare e
Con un’alimentazione equilibrata posso
Ci sono buone probabilità che grazie ad un’alimentazione equilibrata la sua pressione bere
si abbassi. È però dubbio che i suoi valori pressori si normalizzino completamente e lei non deva più assumere medicamenti. Infatti, sulla pressione arteriosa influiscono anche altri fattori, come l’età, la predisposizione ereditaria, l’attività fisica, lo stress. In ogni caso però abbia cura di un’alimentazione sana e badi a mantenere un peso normale, perché la salute in generale e soprattutto il cuore ed i vasi sanguigni ne be-neficiano. Ho un’ipertensione che tengo sotto con- Più fattori di rischio – fra cui i tassi sanguigni sfavorevoli del colesterolo - concorrono, maggiore è il rischio di una malattia cardiovascolare. Abbassando le colesterolemie cambiato alimentazione i miei tassi del
troppo elevate può ridurre questo rischio. Purtroppo in molte persone non si riesce a colesterolo sono ancora troppo alti. È un
correggerle a sufficienza solamente con un’alimentazione equilibrata, perché il cole- sterolo non si assimila solo con il cibo ma viene prodotto anche nell’organismo. Discu-ta la sua situazione col medico. È possibile che sia opportuno associare al trattamento un medicamento cosiddetto ipolipidemizzante. Perché per abbassare la pressione si deve La frutta e la verdura sono costituenti importanti di un’alimentazione equilibrata, sana
mangiare molta frutta e verdura?
per il cuore. Hanno un contenuto calorico ridotto, contengono molte sostanze inerti, vitamine, sostanze vegetali secondarie e molto potassio, ma solo pochi grassi e poco sale. Sono tutti elementi che contribuiscono a mantenere la pressione nell’ambito normale. C’è una dieta particolare, come per e-
No, non è nota una dieta di questo genere. Per la pressione le consigliamo sempio quella dissociata o quella „low- un’alimentazione equilibrata con molta frutta, verdura e prodotti a base di cereali inte- carb“, con la quale posso abbassare effet- grali, regolarmente pesce e latticini (a contenuto ridotto di grassi), pochi grassi animali, uso parsimonioso di sale e bevande alcooliche. Con essa in parecchie persone si può abbassare leggermente la pressione. In molte diete assai decantate si deve rinunciare a determinati alimenti oppure consumarne altri in grandi quantità. Ciò non ha niente a che fare con un’alimentazione equilibrata e può addirittura causare dei fenomeni di carenza. Presti attenzione al contenuto di sale degli alimenti. Per esempio, il pane ed il formag- gio contengono molto sale, così come le salsicce, le miscele per condire e gli snack. ridurre ancor di più il consumo di sale?
Anche le minestre in bustina, i pasti precotti e le pietanze surgelate contengono gene-ralmente molto (troppo) sale. Se beve acqua minerale dia la preferenza a quelle a tenore di sodio inferiore a 150 mg al litro (p.es. Eptinger o Contrex). Purtroppo no. Il sale alle erbe è normale sale da cucina a cui sono state aggiunte delle sostituire il sale normale con sale alle
erbe aromatiche. Anche il sale di mare, i condimenti da spargere, il brodo ecc. con- tengono molto sale. Può desumere il tenore di sale di un alimento dalla dichiarazione sulla confezione. Cucinando sostituisca il sale con erbe aromatiche e spezie, oppure con sali senza sodio. Ho letto che un bicchiere di vino rosso al
Per principio, con le bevande alcooliche la buona regola è: di meno è più sano! Gli giorno fa bene al cuore. Ma si dice pure uomini ipertesi non dovrebbero superare il limite di 30 g d’alcool al giorno, corrispon- che l’alcool fa salire la pressione. Qual è la denti a 3 dl di vino o 7 dl di birra. Per le donne il limite superiore è più basso, cioè 20 g
verità? E per quanto riguarda la birra e la
d’alcool al giorno, vale a dire circa 2 dl di vino o 5 dl di birra. Un bicchiere di vino rosso può far bene alla circolazione, ma solo se resta un bicchiere! Diversi studi dimostrano che soprattutto il vino rosso ha questo effetto positivo. Presumibilmente ciò è dovuto al fatto che il vino rosso contiene diverse sostanze vegetali che hanno un influsso favo-revole sui vasi sanguigni. In questo contesto tenga pure presente che troppo alcool non ha solo un effetto negativo sulla pressione arteriosa ma aumenta anche il rischio di cancro, danni al fegato, alcolismo ecc. Se consuma bevande alcooliche non lo fac-cia tutti i giorni per non acquisire abitudini malsane. Con l’ipertensione si può ancora bere caf-
Per il caffè la risposta è sì: fino a tre tazzine di caffè al giorno sono innocue. E ancora: , ed è vero che anche il caffè decaffei-
un espresso contiene meno caffeina e meno calorie di un „caffè crème“ o di un caffe- nato può far salire la pressione?
latte. Per il caffè decaffeinato i risultati degli studi non sono univoci. Gli ipertesi do-vrebbero dunque limitare anche il consumo di caffè decaffeinato. Ho sentito dire che il caffè può far salire la Per il loro elevato contenuto di caffeina, gli energy-drink possono far salire la pressio- pressione. E gli energy-drink? Anch’essi
ne. Perciò andrebbero evitati se si deve badare alla pressione. Inoltre gli energy-drink contengono molto zucchero e quindi calorie „vuote“: perciò sono tutt’altro che utili per chi vuol mantenere la linea . Si dice che il tè verde abbassa la pressio-
Sì. In diversi studi è stato dimostrato che le persone che bevono tutti i giorni tè verde hanno un minor rischio di ipertensione di quelle che non ne bevono. Più tè verde si beve al giorno, più il rischio diminuisce. Però chi è già iperteso non può normalizzare la pressione col solo tè verde. Attività
Faccio molto fitness, soprattutto allena-
L’attività fisica e l’allenamento sportivo contribuiscono molto a mantenere „in forma“ il fisica e
mento per rinforzare. Ora ho la pressio-
cuore ed i vasi sanguigni e con un allenamento regolare di tipo dinamico a lunga sca- sport
denza la pressione arteriosa si abbassa. Ma i tipi di sport „di forza“ come il solleva-mento pesi sono sfavorevoli in caso di ipertensione, perché nello sforzo la pressione sale molto. Adatti sono invece i tipi di sport dinamici come camminare, fare jogging, andare in bicicletta o fare ginnastica. Discuta la situazione col medico ed eventual-mente anche col suo fisioterapista o allenatore. In ogni caso faccia l’allenamento per rinforzare solo se ha la pressione sotto controllo. Quali tipi di sport sono particolarmente
Ottimi per il cuore ed i vasi sanguigni sono soprattutto i tipi di sport di resistenza dina- adatti quando si è ipertesi?
mici come per esempio nordic walking, camminare, jogging, andare in bicicletta, gin-nastica, sci di fondo, nuoto, aquafit o il ballo. Con un allenamento regolare si può ab-bassare una pressione troppo alta. Ho 48 anni, sono iperteso ed in sovrappe- Ci congratuliamo vivamente con lei per questa salutare decisione! Non se ne pentirà, so di circa dieci chili. Ora sono fermamen- perché l’attività fisica è uno strumento perfetto per la salute. Con l’ipertensione ed il te deciso, per la mia salute, a svolgere
sovrappeso lei ha due fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. Per questo mo- più attività fisica e praticare sport. Cosa
tivo dovrebbe far accertare dal medico le sue condizioni di salute prima di cominciare un allenamento sportivo. Probabilmente è anche opportuno farsi consigliare da un fisioterapista o da un allenatore per mettere a punto un programma d’allenamento adeguato alla sua efficienza fisica e con cui potrà raggiungere lentamente la forma auspicabile. Se possibile scelga un tipo di sport di resistenza dinamico come ginnasti-ca, jogging, sci di fondo, nuoto, andare in bicicletta o nordic walking. Questi tipi di sport sono ottimi per il cuore ed i vasi sanguigni e molto adatti per favorire la diminu-zione di peso. La riduzione dello stress ed il rilassamento possono contribuire ad abbassare la pres- yoga, training autogeno o altri esercizi di
sione. Però, se è già iperteso, di norma gli esercizi di rilassamento non bastano per rilassamento?
ottenere una normalizzazione durevole della pressione. Perciò i metodi di rilassamen-to non possono sostituire altre misure per il controllo della pressione, come ad esem-pio un’alimentazione equilibrata o i medicamenti. Vado volentieri in montagna per fare delle Per principio anche le persone ipertese possono soggiornare in montagna senza pro-
escursioni e delle ascensioni, ma sono
blemi. Tuttavia il rischio per il cuore e la circolazione dipende da diversi fattori, per iperteso. L’altezza è pericolosa nel mio esempio dall’altitudine che si vuol raggiungere: c’è una differenza se lei fa un’escursione a 2000 m oppure progetta un trekking nell’Himalaya a 4000 m. Impor-tante è che si prenda il tempo sufficiente per adattarsi all’altitudine, cioè non salire il primo giorno da 300 m a 3000 m, e che svolgendo attività ad alta quota abbia sotto controllo la pressione arteriosa. Coll’aumentare dell’altitudine aumenta soprattutto la pressione nei vasi sanguigni polmonari. Perciò discuta queste questioni col suo medi-co prima di progettare vacanze con ascensioni. Medica-
Continuo a dimenticarmi di prendere le
Un pericolo immediato praticamente non c’è, ma per la sua salute è molto inopportuno menti
pastiglie per la pressione. È una cosa
che la pressione non si possa regolare correttamente e sia sovente troppo alta perché dimentica di assumere i medicamenti. Discuta il problema col suo medico che le con-siglierà come può evitare queste dimenticanze. Eventualmente potrà essere possibile adeguare i medicamenti in modo che per esempio deva prendere una compressa solo una invece di due volte al giorno. Inoltre in farmacia sono disponibili delle speciali sca-tolette a scompartimenti in cui può disporre la razione di medicamenti per un’intera settimana, ripartendola secondo i giorni e gli orari di somministrazione. Un mezzo au-siliare del genere la aiuta a ricordarsi di prendere i medicamenti. Uno stile di vita sano contribuisce molto a mantenere in forma il cuore ed i vasi san- stress, riduzione del peso, mangiare con guigni ed abbassa anche la pressione, però solitamente non in misura sufficiente da poco sale) potrò smettere di prendere le
poter smettere del tutto di assumere i medicamenti antiipertensivi. Comunque anche pastiglie per la pressione?
la riduzione della dose che spesso diventa possibile è un effetto molto positivo. In nessun caso smetta di sua iniziativa di prendere i medicamenti. Secondo degli studi ci sono effettivamente delle prove di un leggero effetto ipotensivo medicamenti che mi ha prescritto il medi- dell’aglio. Però questo effetto è molto scarso anche se se ne prende tanto. Se lei è già un iperteso trattato con dei medicamenti le pastiglie d’aglio non possono affatto sosti- prendere delle pastiglie d’aglio. Quanto è tuirli! Discuta la questione col medico: eventualmente è possibile che, sotto controllo,
possa associare le pastiglie d’aglio come complemento ai medicamenti che prende abitualmente. All’ultima misurazione la mia pressione era I diabetici hanno un rischio molto più elevato di malattie cardiovascolari, dovuto al fatto solo leggermente sopra la norma (135/90 che la perturbazione del metabolismo dello zucchero ha anche degli effetti sfavorevoli sui vasi sanguigni. Perciò, per i diabetici, l’ipertensione è ancor più pericolosa che per prescritto dei medicamenti antiipertensivi i non diabetici, e quindi per essi i valori limite sono più bassi, cioè 130/80 mmHg. perché sono diabetica. Che cos’ha a che
L’assunzione dei medicamenti antiipertensivi la protegge non solo dall’ipertensione ma anche da danni ai reni ed agli occhi conseguenti al diabete. Per tenere sotto controllo l’ipertensione Non è consigliabile. Infatti è possibile che i medicamenti che prende di sua iniziativa prendo una compressa tutti i giorni. Posso potenzino o riducano l’effetto dei farmaci antiipertensivi. Discuta col suo medico quali ancora prendere medicamenti che ac-
medicamenti può assumere all’occorrenza senza prescrizione medica, per esempio in quisto di mia iniziativa in farmacia o in
Diversi farmaci antiipertensivi hanno un effetto diuretico, cioè aumentano l’escrezione urinaria. La tosse irritativa è un effetto collaterale che si manifesta talvolta con gli inibi- gno ad urinare ed inoltre, occasionalmen-
tori dell’ACE, ma può avere anche altre cause. La miglior cosa da fare è discutere te, ho anche una fastidiosa tosse irritati-
questi problemi col suo medico. Probabilmente adeguerà la dose del medicamento o va. Cosa devo fare?
le prescriverà un altro principio attivo che non causa questi effetti collaterali. Il mio collega, anche lui iperteso, oltre alle L’Aspirina Cardio non si usa per abbassare la pressione, bensì per impedire la forma- zione di coaguli di sangue (trombosi). La si prescrive solo ai pazienti con un maggior Aspirina Cardio. Il mio medico non me
rischio di trombosi, per esempio dopo un’operazione di bypass, la dilatazione di un’arteria (dilatazione col palloncino, posa di uno stent), un infarto cardiaco o in caso di disturbi circolatori alle gambe. Evidentemente in lei non c’è questo rischio, per cui, contrariamente al suo collega, non è il caso che assuma l’Aspirina Cardio. Per abbassare la pressione arteriosa troppo alta c’è tutta una serie di principi attivi mento antiipertensivo. La mia amica pren- differenti. Quale usare in un paziente dipende da fattori molto diversi, per esempio dai de un altro medicamento, a quanto pare
fattori di rischio, da malattie concomitanti o dai possibili effetti collaterali di un medi- camento. Per questo motivo la sua situazione non si può confrontare direttamente con anch’io passassi ad un farmaco più recen- Se il medicamento che ha preso finora ha un buon effetto e non le causa effetti colla-terali non c’è motivo di cambiare principio attivo. I farmaci più recenti non sono a priori „migliori“ dei principi attivi affermatisi da tempo, ma talvolta hanno altri meccanismi d’azione, più adatti per determinati pazienti. Prendo tutti i giorni due compresse contro Non deve assolutamente prendere il Viagra senza aver prima consultato il medico. Il l’ipertensione. È pericoloso se prendo il Viagra può provocare degli effetti collaterali che in pazienti con malattie cardiovascola- ri, specialmente se assumono nitrati o sostanze simili, sono molto pericolosi. Per que-sto motivo il Viagra è soggetto a prescrizione medica. Se si procura il Viagra di sua iniziativa e lo prende senza controllo medico mette in pericolo la sua salute. Misurazio-
Succede in molte persone ed è un fenomeno senza importanza. È dovuto al fatto che i ne della
valori al braccio destro e sinistro non
vasi sanguigni dei due lati del corpo non hanno lo stesso diametro e la stessa elastici- pressione
tà. Perciò si misuri sempre la pressione allo stesso braccio, quello in cui di solito è più alta. A casa i miei valori pressori sono sempre Probabilmente, ciò è dovuto al cosiddetto „effetto del camice bianco“, attribuibile alla a posto, dal medico però generalmente
tensione che le deriva dal fatto di essere dal medico. Anche se non è consapevole di sono troppo alti. Perché?
essere agitato e non si sente stressato, questa tensione interna basta a causare un aumento di breve durata della pressione. È possibile accertare se la sua pressione è normale e in lei si verifica solo un’ipertensione da camice bianco mediante la misura-zione della pressione su 24 ore. Un apparecchio speciale le misura la pressione a determinati intervalli per 24 ore nella vita di tutti i giorni e registra i valori misurati. Poi il medico li esaminerà e potrà giudicare se i suoi valori pressori si situano in un ambito normale nel corso della giornata ed anche durante il sonno. Ho troppo alta solo la pressione sistoli-
Sì. In molte persone, soprattutto anziane, è troppo alta solo la pressione sistolica. Ma ca, mentre quella diastolica è normale.
un’ipertensione sistolica può mettere in pericolo la sua salute come un’ipertensione sistolica E diastolica. Perciò prenda i medicamenti secondo la prescrizione. Ho 35 anni, sono in buona salute e sporti- Occasionalmente l’ipertensione può verificarsi anche in persone giovani, sportive, vo: non vedo perché dovrei farmi misura-
snelle ed in buona salute. L’insidia è costituita dal fatto che non ci si accorge di avere re la pressione ogni anno.
la pressione alta. E più a lungo essa perdura inosservata, maggiori danni causa ai vasi sanguigni. Più presto si accerta e si cura l’ipertensione, minore è il rischio di com-plicazioni. Per questo motivo la Fondazione Svizzera di Cardiologia raccomanda di far misurare una volta all’anno la pressione da una persona competente già a partire dai 18 anni. Misurare la pressione è indolore e dura solo pochi minuti, per cui è una delle misure di prevenzione più semplici. Mi misuro la pressione una volta alla set- Se misura dei valori normali e fa tarare regolarmente il suo apparecchio può rinunciare timana a casa. È necessario farla misura-
alla misurazione da parte di una persona competente oppure farla eseguire solo ad re anche da una persona competente?
intervalli maggiori (p.es. ogni due anni). Se invece ha la pressione troppo alta e fa un trattamento antiipertensivo si metta d’accordo col medico sulla frequenza in cui sono necessari i suoi controlli. Donne /
Discuta la sua situazione col medico. È importante che la sua pressione resti sotto Gravidanza
controllo anche durante la gravidanza, perché l’ipertensione può nuocere a lei ed al restare incinta. A che cosa devo prestare
bambino nel suo grembo. Eventualmente si dovrà cambiare la sua terapia medica- mentosa. Durante la gravidanza abbia cura di recarsi regolarmente ai controlli medici e di misurare la pressione. Durante le mie due gravidanze ho avuto
Sì, purtroppo il suo rischio è maggiore. Nelle donne che hanno ipertensione durante la ipertensione e ho dovuto prendere dei
gravidanza, dopo la menopausa l’ipertensione è più frequente che in quelle la cui medicamenti. Dopo i parti la pressione si è pressione in gravidanza era normale. Abbia cura di misurare la pressione almeno una normalizzata. Adesso ho 43 anni. Ho un volta all’anno, cerchi di mantenere il peso normale e di avere uno stile di vita con suffi- maggior rischio di avere ipertensione in ciente attività fisica ed un’alimentazione equilibrata e rinunci a fumare. Ho 52 anni e da poco sono entrata in me-
Sì, ora il rischio di ipertensione aumenta. Fino alla menopausa gli ormoni sessuali nopausa. Ora il mio rischio di ipertensione femminili proteggono fino ad un certo punto le donne dalle malattie cardiovascolari.
è maggiore?
Durante e dopo la menopausa, quando la produzione di quegli ormoni diminuisce, questa protezione cessa. Abbia cura di misurare la pressione almeno una volta all’anno, cerchi di avere uno stile di vita con attività fisica, un peso adeguato, un’alimentazione equilibrata e rinunci a fumare. In parecchie donne la pillola può aumentare leggermente la pressione, ma il rischio la pillola. Ora ho letto che la pillola può
non è molto grande. La miglior cosa da fare è parlare della sua situazione con il suo causare ipertensione. È vero? Devo usare ginecologo, che potrà informarla sui vantaggi e gli svantaggi dei diversi metodi anti- concezionali. Quali metodi sono adatti al suo caso dipende dalla presenza di altri fatto-ri di rischio (fumo, sovrappeso, predisposizione ereditaria) o di eventuali malattie, ma anche dalla situazione in cui vive e dalle sue esigenze personali. Finché prende la pillola vada regolarmente ai controlli medici ed abbia cura di misurare la pressione almeno una volta all’anno. Ho 53 anni e prendo un preparato ormo-
I preparati ormonali per trattare i disturbi della menopausa possono eventualmente nale per trattare i disturbi della menopau-
influire sulla pressione arteriosa ed avere altri effetti sfavorevoli. Discuta la sua situa- sa. Il mio rischio di ipertensione è maggio- Bambini
Mio marito ed io ci misuriamo regolarmen- No, non è opportuno. Nei bambini l’ipertensione è molto rara ed in tal caso è general- te la pressione a casa. Devo misurarla
mente nell’ambito di un’altra malattia. Inoltre per i bambini, in dipendenza dell’età, val- anche ai miei bambini?
gono altri valori pressori che per gli adulti. L’apparecchio che lei adopera per lei e per suo marito non è adatto per misurare la pressione ai bambini. Pressione
La pressione arteriosa può anche essere Parecchie persone hanno una pressione bassa, inferiore a 100/80 mmHg. La pressio-
bassa
troppo bassa? Ed è pericoloso?
ne bassa (“ipotensione”) non è pericolosa: anzi, degli studi dimostrano che le persone con pressione bassa hanno più raramente malattie cardiovascolari e vivono più a lun-go. Però talvolta la pressione bassa può causare dei leggeri disturbi quali stanchezza, pallore, freddo, vertigini o veder nero nel senso letterale dell’espressione. Per combat-terli sono utili sufficiente attività fisica, bere caffè, Coca-Cola, brodo o altre bevande che stimolano la circolazione.

Source: http://www.swissheart.ch/uploads/media/50_Fragen_und_Antworten_it.pdf

mims.com.vn

Fluid Complications By Frederic W. Grannis, Jr., MD , Lily Lai, MD1 Section of Thoracic Surgery, City of Hope National Medical Center Division of General and Oncologic Surgery, City of Hope National Medical Center MALIGNANT PLEURAL EFFUSION CONTENTS Malignant pleural effusion complicates the care of approximately 150,000 Malignant Pleural people in the United States each year

Kinnear 6620 heart it-final2

MEDICINES: Drugs used to treat heart problems & what they do 13 DAAWOOYIN Daawooyinka loo isticmaalo daaweynta cillada wadnaha iyo waxa ay qabtaan Caruurta badankood gebi ahaanba uma baahna badiyaan. Waa daawooyin daciif ah oo isu daawooyin. Daawooyinka waxaa loo yaqaanaalabo magac. Magaca kiimikaalka ama magacaiyadoo lala kaashanayo daawooyin kale oo looguud oo ah magaca rasmig

Copyright © 2010-2014 Pdf Medic Finder